Feed

  • 24 Luglio 2012 alle 11:00

  • Speciale isole: polpette speziate, da Mauritius

  • di cosmokitchen

  •  

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Scritto da Sandra Salerno di Un tocco di zenzero

     

    La proposta del viaggio a Mauritius mi è giunta via mail mentre ero alle isole Lofoten, per il viaggio alla scoperta dei segreti dei merluzzi, della pesca e della lavorazione di questi pesci in Norvegia.

    Da quel momento ho iniziato a pensare ad un viaggio bellissimo, in un paese che non conoscevo e che ancora non avevo visitato. E mentre tra i freddi ghiacci polari assaggiavo una cucina tutta incentrata su merluzzo, stocco & c., assaporavo con la mente il caldo tropicale e la cucina ricca di storia e spezie dell'isola di Maurizio.

    Rientrata a Torino non ho fatto altro che immaginare come sarebbe stato questo viaggio, come mi sarei sentita, immersa tra canne da zucchero, rum e nonne mauriziane.

    Qualcuno di voi forse sorriderà a leggere la parola nonna. Invece è proprio quello che mi è successo. Sono stata ospite di una famiglia mauriziana per un'intera serata, e ho potuto condividere i segreti della loro cucina (ricette comprese!).  Anzi, i segreti della nonna Goindoo, una donna di una dolcezza infinita, ma con il carattere di una lady di ferro.

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

    Il progetto Grandma's kitchen è iniziato nel 2011, e dopo solo un anno ha già riscosso un incredibile successo, tanto da meritarsi il premio del World Hospitality Experience come Best Initiatives in clients Experience.

    Grandma's kitchen mi ha coinvolto in una bellissima lezione di cucina mauriziana, alla scoperta dei sapori e della cultura gastronomica dell'isola, che è ricca di influenze da ogni parte del mondo: dalla cucina francese a quella inglese, passando per la cinese e l'indiana.

     

    Per noi quella sera a cena 3 diverse tipologie di curry (pesce, agnello e pollo), due piatti a base di verdure, il gateau piment ( che vi racconterò qui, oggi) e una torta di melanzane. Oltre a un delizioso e rinfrescante dessert, un budino di tapioca con gelato al cocco. Per aperitivo cocktail a base di succo d'ananas e rum.

    È stata una serata a dir poco magica: ci hanno fatto sentire parte della loro famiglia, raccontato aneddoti, storie, esperienze di viaggio della nonna in Inghilterra, quando Goindoo è stata invitata a Londra a raccontare Grandma's Kitchen in territorio britannico, lo scorso anno. Il suo orgoglio, il suo sguardo fiero nel far sapere al mondo quanto è importante la cucina di Mauritius per il suo popolo. Cucina che è parte integrante della loro identità.

    Questo è uno dei più bei ricordi che terrò con me del viaggio a Mauritius. E consiglio a tutti la stessa esperienza, se mai vi capiterà un giorno di andare nell'isola felice.


    Gateau Piment (polpette speziate)

    200 grammi di ceci secchi (ammollati per almeno 20/24 ore)
    cipollotto 1 (tritato fine)
    coriandolo fresco (oppure prezzemolo) un mazzetto tritato fine
    chili verde (peperoncino fresco piccante) 1 tritato fine
    sale
    olio per friggere

     

    Lavate bene i ceci ammollati e cuocerli per circa 30/40 minuti i ceci in acqua salata. Devono risultare morbidi ma non molli. Frullateli in un mixer, non troppo fini. Il composto deve risultare abbastanza compatto. Trasferiteli in una ciotola con il cipollotto tritato, il coriandolo e un pizzico abbondante di sale. Mescolate bene con le mani.

    Formate delle palline schiacciate (dimensione a vostro gusto) e friggetele in olio bollente fino a quando avranno preso un colore dorato.

     

    Trasferite le polpette su carta assorbente e servitele subito.

Vota  (0 voti )